Le  Criptovalute e le loro caratteristiche

Una criptovaluta (detta anche crittovaluta o criptomoneta) è una valuta paritaria, decentralizzata e digitale, la cui realizzazione si fonda sui principi della crittografia

Le implementazioni di crittovalute si servono di uno schema proof-of-work in qualità di salvaguardia contro la contraffazione digitale

Esse usano tecnologie di tipo peer-to-peer (p2p), su reti i cui nodi sono costituiti da computer di utenti sparsi su tutto il pianeta.

Attualmente non esiste alcuna autorità centrale che eserciti un potere di controllo; le transazioni e il rilascio delle criptomonete hanno luogo globalmente in rete.

criptovaluta

.

Specifiche e protocolli della criptovaluta

Sono stati determinati più di 30 differenti protocolli e specifiche di criptovalute, per la maggior parte simili o derivati dalla prima criptovaluta, il Bitcoin.

Ad oggi, le criptovalute rappresentano tutte valute alternative rispetto a quelle con valore legale

Gran parte di esse è progettata con l’obiettivo di immettere progressivamente nuove unità di valuta, vedi liberi ed indipendenti.

Anche se correlate con le valute ordinarie, le criptovalute sono meno suscettibili a sequestri da parte delle autorità.

Bitcoin: il re delle criptovalute

Il modo più efficace per spiegare come funzionino le criptovalute consiste nel prendere il Bitcoin come esempio principale.

Bitcoin, concepita da Satoshi Nakamoto nel lontano 2009, è diventata la prima criptovaluta decentralizzata

Da quell’anno in avanti si è avuto un ricco proliferare di criptovalute che costituiscono un nutrito insieme di alternative a Bitcoin.

Negli anni, tuttavia, Bitcoin ha preservato il proprio status di criptovaluta principale, raggiungendo persino picchi di 1000 dollari.

Si può considerare una criptovaluta al pari di un normale mezzo di scambio, paragonabile alle classiche monete.

La quale però è stata progettata con l’intento di scambiare informazioni digitali tramite un processo crittografico.

La crittografia viene utilizzata per tutelare le transazioni e per vigilare sulla creazione di nuove monete.

Come si è già affermato poco sopra, la prima criptovaluta creata fu il Bitcoin, nel 2009.

A differenza della tipica modalità di creare denaro in maniera totalmente“centralizzata”, come operano da molto tempo, per esempio, la Federal Reserve o altri istituti di credito, con le criptovalute non vi è nessuno che appuri la quantità di denaro che viene emesso.

Esistono infine centinaia di criptovalute differenti tra loro. Tutte le criptovalute però, nel loro variegato universo, funzionano per merito di una comunità di “miners” .

 

 

Commenti