Altra Informazione: Chi Sono i Buoni ed i cattivi

Occupandoci di altra informazione, possiamo domandarci quali siano i soggetti che la tv e i media vogliono farci passare per “buoni” e quali invece per “cattivi”.

Il “caso” Stati Uniti D’America

 Esiste un unico paese al mondo che è stato incriminato e CONDANNATO per terrorismo dalla Corte Internazionale di Giustizia dell’AIA, il 27 Giugno 1987, per l’appoggio concesso a truppe irregolari nel tentativo di rovesciare il governo del Nicaragua eletto dal popolo.

Indovinate di quale si tratta? Degli STATI UNITI D’AMERICA.

Una condanna manifesta emessa dal Tribunale delle Nazioni Unite.

Gli Stati Uniti sono il solo paese al mondo che effettivamente non ha conosciuto periodi di pace

Da quando, nel Dicembre 1941, si videro “costretti” a proclamare guerra al Giappone per l’atteso attacco di Pearl Harbor, ormai più di 70 anni fa.

Oppure forse da quando, con la scusa dell’affondamento del “Lusitania”, riuscirono ad accedere alla Prima Guerra Mondiale.

Le continue guerre intraprese dagli americani, tra cui quelle di Corea, Vietnam, Cambogia, Laos, Afghanistan e Iraq

sono le più sanguinose, hanno causato come minimo 6 milioni di morti (in base alle stime più benevole),

ai quali aggiungere milioni di sfollati e atroci sofferenze nei paesi aggrediti.

Se fate attenzione, dopo il Vietnam morti e feriti, siano essi civili o militari, sono spariti dagli schermi televisivi.

La visione della carne umana insanguinata ridestò un pubblico televisivo che invece deve essere mantenuto dormiente.

PER UGUAGLIARE IL BUDGET MILITARE DEGLI STATI UNITI SEMBRA CHE SI DEBBA UNIRE QUELLO DI TUTTI GLI ALTRI PAESI SULLA TERRA.

Ormai costretti, per motivi economici, ad essere sempre in guerra, dopo la scomparsa del comunisti è necessario scoprire incessantemente dei Nemici!

Il terrorismo da loro stessi ideato è il nemico ideale, costituendo esso soltanto un concetto mentale soggettivo e discutibile, impreciso ed elusivo.

altra informazione

Come creare un Nemico

Il procedimento  per creare il Nemico si serve del sempre più decisivo contributo di TV e telegiornali.

Al suddetto nemico si può impunemente appioppare l’appellativo di  “stato canaglia” o “terrorista”, come per esempio all’Afghanistan, all’Iraq, all’Iran, alla Corea del Nord e alla Libia.

Domani invece potrebbe essere la volta della Somalia, del Sudan, del Venezuela e altri ancora.

La tecnica è sempre la medesima, con l’ausilio di TV e media: demonizzare i personaggi nel mirino

(talebani, Saddam Hussein, Chavez, Ahmadinejad, Gheddafi) con epiteti quali “despota”, “dittatore”, “sanguinario”, reputandoli colpevoli di narcotraffico, terrorismo o violazione dei diritti umani ai danni di minoranze vessate e disperate che domandano aiuti esterni.

A questo punto l’opinione pubblica appositamente generata dai media è propensa ad accettare il corretto intervento militare anglo-americano per riportare democrazia e “Pax americana”.

Pertanto l’unico paese al mondo ufficialmente riconosciuto come terrorista dalla Corte di Giustizia dell’AIA:

può proseguire nell’ additare illegittimamente al mondo quali siano i paesi terroristi.

Nell’assalirli, nell’ annientare i popoli e nel distruggerli del tutto grazie all’ aiuto di altri paesi cosiddetti “civili”.

La versione politicamente corretta

I media, insieme ai politici di destra e di sinistra, continuano a propinarci la versione politicamente corretta.

Ovvero che gli USA  rappresentano la più grande democrazia mondiale, i difensori della giustizia e della libertà;

i buoni che combattono i cattivi… Pensate a tutti i film di Hollywood!

Così parlò Pierre-Henry Bunuel, ex funzionario dei servizi segreti militari francesi:

“La verita è che non esiste un esercito islamico o un gruppo terroristico chiamato Al-Qaeda”

Qualsiasi agente dell’Intelligence bene informato lo sa.

Ma c’è una campagna propagandistica che fa credere al pubblico che esiste una identità ben definita che rappresenta il male.

Solo per poter condurre colui che guarda la tv ad accettare un comando internazionale per una guerra contro il terrorismo.

Il paese dietro a questa propaganda sono gli Stati Uniti e coloro che spingono per una guerra degli Usa contro il terrorismo lo fanno solo per fare denaro.

Non si deve scordare infine che “Bin Laden era un agente della Cia” e che l’Isis è stato un “esperimento sfuggito di mano”, come ha affermato Hillary Clinton.

 

 

Commenti