Si annuncia una ipotetica ripresa economica, siamo abituati ormai a proclami tv fantasiosi dove lo scopo non è però quello di confortare gli italiani, ma dare una spintarella ad un nuovo ciclo politico di irresponsabili.

Si sta nuovamente delineando una nuova bolla economico finanziaria, evidenti sono stati i segnali ultimamente, ed ora in seguito agli ultimi eventi scatenati dalla Brexit, Trump si rischia di innescare una ulteriore crisi economica che andrà ad aggravare quella esistente e compromettere la fasulla ripresa economica attuale.

Un capitalismo estremo ed una globalizzazione selvaggia, hanno creato lo sconquasso delle democrazie occidentali.

Stranamente assistiamo però, ad una straordinaria ripresa economica americana che ha raggiunto nell’ultimo semestre risultati economici di un certo rilievo, la Borsa americana è ben sopra i livelli che hanno preceduto la crisi del 2008. Anche nell’ambito immobiliare si stanno raggiungendo i livelli pre-crisi. La disoccupazione è scesa al minimo storico del 4% a livello nazionale e l’inflazione è ripartita.

Ma perché sta succedendo?

Molto probabilmente grazie al ritorno dei mutui “subprime”, le grandi banche continuano creare guadagni gonfiati riempiendosi la “pancia” di titoli tossici, e quando scoppierà la bolla non riusciranno a disfarsene.

Ma perché questa bolla è destinata a scoppiare? Perché tutte le bolle sono destinate  a scoppiare, è solo questione di tempo. E sappiamo che quando succederà l’Europa e l’Italia in particolare con il suo debito infinito ed una classe politica screditata si ritroveranno ad affrontare un’altra crisi molto pesante.

Attualmente i nostri leader sono tutti impegnati ad avere un posto in prima fila per quando ipoteticamente tra un anno si dovrà formare il governo della nuova legislatura. Invece di chiedersi come si riuscirà a sopportare la nuova grande crisi.

Un politico guarda alle prossime elezioni, uno statista guarda alle prossime generazioni

Probabilmente quasi tutta la nostra classe politica se l’è dimenticato…

ripresa economica

 

Commenti