Risparmiare sul riscaldamento.

Sicuramente una delle spese che influisce maggiormente sulle famiglie è il riscaldamento, ecco perchè oggi vi spieghiamo alcuni sistemi per risparmiare sul riscaldamento.

Esistono diversi modi per riscaldare la propria casa, alcuni più economici e altri più costosi. Nelle varie famiglie c’è chi per riscaldare la propria casa usa la stufa a gas, chi il caminetto, altri il climatizzatore, ecc.

Vediamo come potete fare per risparmiare sul riscaldamento casalingo.

Prima di tutto all’interno di una stanza non si dovrebbero superare i 20 gradi, questo permette di risparmiare notevolmente sull’eventuale bolletta dell’elettricità. Come ben saprete, un eccesso di calore porta a un aumento dei consumi più o meno corrispondente al 7% ogni grado centigrado in più. Inoltre, una stanza eccessivamente riscaldata può far male alla salute, in particolar modo fanno molto male gli sbalzi di temperatura che possono esserci tra dentro casa e fuori.

Il riscaldamento graduale

Un altro aspetto da non sottovalutare è il riscaldamento graduale, infatti riscaldare una stanza all’improvviso è più dispensioso, è meglio impostare il termostato sui 20 gradi qualche ora prima, in modo che possa arrivare il calore anche nelle altre stanze in modo omogeneo.

Chi utilizza il riscaldamento autonomo deve utilizzare gli stessi accorgimenti, ovvero tenere una temperatura costante anche quando vi trovate fuori casa, basterà programmare il termostato in modo che si attivi quando si scende a una determinata temperatura.
Lasciando il riscaldamento attivo anche quando non siete presenti in casa vi permetterà di trovare un ambiente caldo al vostro rientro, in questo modo eviterete di alzare il riscaldamento in modo brusco e spendere di più.

Un altro consiglio che vi possiamo dare è quello di utilizzare delle termovalvole, visto che vi permetteranno di regolare i vari consumi.

Consigli per evitare gli sprechi

Inoltre, potrete evitare degli sprechi inutili, tipo lasciare le finestre aperte per cambiare l’aria per più di 10 minuti, non serve superare i 10 minuti, è solo uno spreco.L’aria nelle camere andrebbe cambiata al mattino, quando il riscaldamento non è ancora attivo, in questo modo non vi sarà un raffreddamento generale.

Anche le finestre influiscono sul risparmio del riscaldamento, infatti le finestre con il doppio vetro riescono a trattenere maggiore calore e il caldo non si disperde tanto facilmente.
Se dovete cambiare l’impianto di riscaldamento vi consigliamo di utilizzare le caldaie a condensazione, esse vi permetteranno di risparmiare circa il 20% sulla bolletta, altrimenti anche il riscaldamento tramite pompa di calore è molto consigliato.

Questi piccoli accorgimenti che vi abbiamo elencato oggi vi aiuteranno a risparmiare sul riscaldamento di casa o dell’ufficio, quindi se avete intenzione di costruirvi una casa o di fare una ristrutturazione, puntate sui punti che vi abbiamo elencato.

Non per ultimo, se avete il riscaldamento a metano  cercate di scegliere un gestore conveniente. Vedi qui per capire come risparmiare sia sui servizi che sui prodotti.

risparmiare sul riscaldamento

Commenti