Ristrutturare casa è come il mal di denti: fa un gran male, ma prima o poi va affrontato. Che tu voglia solo rinnovare casa tua, per darle un aspetto più moderno o perché sei stanco di quella vecchia, oppure che tu abbia bisogno di effettive ristrutturazioni perché negli anni la casa è stata danneggiata o comunque ha risentito del passare del tempo, poco importa. Quello che sai per certo è che ristrutturare casa, qualunque sia la motivazione, è sempre un salasso. Insomma, ristrutturare casa costa un botto. Ma allora come fare per risparmiare sulla ristrutturazione di casa? Tranquillo, siamo qui per questo. Ecco alcuni consigli utili per come risparmiare sulla ristrutturazione di casa.

Risparmiare sulla ristrutturazione di casa, scegli materiali giusti

Qual è il punto da cui cominciare per ristrutturare casa? Beh, i materiali. Allora ecco da dove si comincia. È chiaro che i materiali risultano fra le spese non solo più pressanti, ma anche più alte, dunque scegliere i materiali giusti è il primo passo per risparmiare sulla ristrutturazione di casa, e uscirne con il portafogli non del tutto vuoto.

Tanto per dire, se vuoi una cabina armadio, scegline una in cartongesso piuttosto che legno, poiché costerà sicuramente meno, ma farà una bella figura comunque. Oppure, il gres porcellanato dà l’effetto legno, ma costa meno e necessita di minori manutenzioni rispetto al parquet.

E poi, un buon modo per risparmiare sulla ristrutturazione di casa scegliendo i materiali giusti è comprare direttamente all’ingrosso. Se non hai esperienza in materia, puoi farti aiutare dal costruttore. Magari chiedi di vedere i fondi di magazzino: potresti trovare un tesoro nascosto che farebbe un figurone nel nuovo design della tua casa.

NON È TUTTO ORO QUELLO CHE LUCCICA

Solo perché ha un nome altisonante ed è ultra riconosciuta, si vede spesso in TV, non significa che sia la migliore in assoluto. Uno dei migliori modi per risparmiare sulla ristrutturazione di casa è proprio evitare le grandi marche, i cui prezzi tante volte si basano solo sulla notorietà dell’azienda, e scegliere invece una marca meno riconosciuta ma comunque affidabile. Le offerte online si sprecano, ma se hai bisogno di vedere per credere, puoi ricorrere ai grandi magazzini.

PENSA AGLI INCENTIVI

Per la riqualificazioni energetica è possibile detrarre dalle tasse fino al 65% delle spese sostenute, mentre per le ristrutturazioni edilizie, cioè di patrimoni immobiliari, c’è un risparmio Irpef fino al 50%. Inoltre, per risparmiare sulla ristrutturazione di casa guardando agli incentivi, si può buttare un occhio ai bonus mobili ed elettrodomestici: la detrazione Irpef è fino al 50%.

Questo bonus distingue tra manutenzione ordinaria e straordinaria. Nel primo caso si va dalla tinteggiatura alla sostituzione delle mura di cinta, passando per la riparazione degli infissi e via dicendo. La manutenzione straordinaria riguarda invece perlopiù scale e ascensori. I bonus per risparmiare sulla ristrutturazione di casa che dicevamo sono disponibili solo nel primo caso.

CONFRONTA PREVENTIVI

Non fermarti alla prima buona offerta che trovi, per risparmiare sulla ristrutturazione di casa ti conviene guardare in diverse direzioni, informarti quanto più possibile. Siti comparativi come Fazland e Facile.it aiutano quella che altrimenti sarebbe una ricerca infinita.

Commenti