Il trading sembra essere la parola del momento ed è sempre legata a guadagni spesso paventati come enormi. Sicuramente è un ambito dove è possibile guadagnare ma per farlo si devono conoscere bene i meccanismi che lo governano e conoscere un po’ come vanno i mercati finanziari. Partendo dalla base, il trading è la compravendita di obbligazioni, azioni e derivati che corrispondono sinteticamente a strumenti finanziari e che viene eseguita attraverso tutta una serie di analisi tra cui l’analisi dei volumi della borsa.

I contratti che vengono presi in considerazione fanno riferimento ad una certa azienda o ad un certo asset. Quando parliamo di asset, intendiamo una attività legata al mercato finanziario e può comprendere le azioni ma anche valute o bond o altro.

Guarda i consigli per i tuoi acquisti online

Cosa sono i volumi in borsa

Il Volume, in borsa, viene considerata come un’unità di misura che stabilisce quanti sono i contratti che una società o un asset vende e compra in un certo lasso di tempo. Questa unità di misura è alla base delle operazioni finanziarie perché determina in modo piuttosto preciso come stanno andando i mercati.

Nel trading le transazioni sono quelle in cui un compratore ed un venditore stabiliscono un costo di vendita e ogni transazione effettuata viene ad aumentare il volume delle operazioni.

Va fatta una distinzione tra il numero di operazioni ed il numero di contratti che vengono scambiati, ovvero venduti ed acquistati. Sebbene ogni operazione incrementa il volume, sono il numero di contratti effettivamente scambiati che stabilisce il valore del volume il quel dato momento. In pratica se un certo numero di contratti viene acquistato da una persona o da dieci persone differenti, poco importa; il volume sarà sempre lo stesso perché il numero di contratti è il medesimo.

Le analisi dei volumi sono erogazioni di dati eseguite con una certa frequenza perché devono essere costantemente aggiornate per permettere agli investitori o trader di investire in modo più consapevole e mirato. Sebbene ogni ora vengano forniti dati aggiornati, solo alla fine della giornata e alla chiusura dei mercati sarà possibile avere una stima precisa dei ricavi o delle perdite.

Come si usa l’analisi del volumi nel trading

I volumi fanno vedere chiaramente il numero esatto delle azioni o contratti che sono stati scambiati in quel determinato momento. Se un’azione o un asset sta aumentando di prezzo è  molto probabile che anche il volume stia facendo lo stesso e questo significa che a livello di investimento questa azione avrà un’importanza maggiore rispetto ad altre. Semplificando, se i volumi di quell’asset sono bassi è probabile che gli investitori non siano molto interessati agli scambi di quel derivato e che rivolgano l’attenzione verso volumi alti.

I programmi che si utilizzano per il trading rendono questa visualizzazione molto semplice e lo fanno tramite dei grafici che ne indicano visivamente l’aumento o l’abbassamento dei volumi in un certo range temporale. Il rialzo dei volumi è sempre indicato con il colore verde ed intuitivamente il rosso indica una diminuzione.

Se si vuole investire nei mercati finanziari si devono conoscere bene questi strumenti così da non rischiare di perdere il denaro per aver effettuato scelte affrettate e poco consapevoli.