Il portale IO integrato all’interno dell’omonima app è un sistema che permette al cittadino italiano di dialogare con le istituzioni e richiedere ogni sorta di servizio o beneficio, oggi è molto in uso poiché permette di associare le proprie carte e così ricevere il famoso Cashback di stato riottenendo una parte di quello che si spende ogni volta e di poter vincere il superbonus di 1500 euro ogni semestre. Per chi vuole risparmiare questa è l’occasione giusta poiché sebbene non si tratti di un risparmio immediato ma di un rimborso di quanto speso nell’arco dei mesi è pur sempre vero che se bisogna fare degli acquisti è sempre preferibile che una parte di quanto speso ritorni indietro sotto forma di denaro contante.

Cosa è l’app IO

L’app IO è un portale sviluppato dallo Stato italiano che permette al cittadino, in un solo luogo e con una sola app di avere accesso con tutti i servizi pubblici sia nazionali che locali. L’app può essere usata per richiedere bonus, servizi e per registrare le proprie carte così da avere il Cashback di stato. È bene ricordare che la somma dei rimborsi sulle somme spese è cumulata attraverso tutte le carte che si decide di iscrivere al servizio e che non è necessario registrarne solo una.

Cosa serve per accedere

Accedere all’app IO è davvero molto semplice e intuitivo, non servono molte cose né si ha bisogno di effettuare un qualche tipo di sottoscrizione o di inserire i propri dati. L’unica cosa di cui un cittadino ha bisogno per accedere all’app e quindi ai servizi ad essa integrati è uno Spid in corso di validità, una volta effettuato l’accesso con lo Spid sarà possibile navigare in maniera autonoma tra tutti i servizi statali, attivare il Cashback e tutti i servizi disponibili per la propria persona.

Come fare lo Spid

Lo Spid è un sistema univoco che garantisce la presenza digitale di ognuno di noi e oggi è divenuto fondamentale averne uno per accedere a tutti i servizi statali e molto altro ancora. Per registrare uno Spid occorrono un documento di identità valido, una e-mail, la tessera sanitaria, un numero di cellulare e aver raggiunto la maggiore età. Esistono diversi provider che prevedono la funzione di creazione di uno Spid utilizzabile, è bene scegliere quello più in linea con le proprie esigenze.

Per conoscere quali sono tutti i server autorizzati basta recarsi su richiedi Spid del governo. Esistono diversi gradi di sicurezza nell’autenticazione e per questo è importante riuscire a scegliere il servizio più indicato. Uno Spid può essere riconosciuto facendosi identificare in presenza o direttamente online.

Il Cashback di Stato come funziona

Attraverso il Cashback di stato è possibile vedersi riaccreditare il 10% delle proprie transazioni fatte con carte di credito o di debito all’interno dei negozi fisici. Il ri-accreditamento dei soldi spesi non può superare i 15 euro per singola transazione quindi se si spendono 150 euro si riavranno indietro 15 euro ma anche se si dovessero spendere 500 euro in una singola transazione il massimo importo che verrà elargito è di 15 euro. La somma totale che lo stato italiano rimborsa al cittadino può essere attivata e controllata sull’app IO ed è valida su tutte le carte associate all’app dall’utente, gli importi sono ovviamente di volta in volta cumulati. Con l’app IO è perciò davvero facile risparmiare o meglio vedersi rimborsare parte dei soldi spesi fino al 31 dicembre 2021. Un’occasione che chiunque dovrebbe cogliere.